giovedì 25 febbraio 2010

Nuovo Pontile a San Marco


Un nuovo pontile a San Marco è in costruzione da alcuni mesi. Il nuovo pontile a San Marco è enorme, esso comincia dall'ex caffetteria (opera neoclassica in marmo bianco di Lorenzo Santi del 1838), e termina di fronte all'ingresso dei Giardini Reali. Al momento non so dirvi se questo grandissimo pontile verrà usufruito dai vaporetti di Actv o da quelli di Alilaguna, ma questo non cambia di molto la situazione. Ma come, in un momento storico dove è abitudine richiedere ai progetti delle nuove costruzioni un impatto ambientale vicino allo zero, si autorizza uno scempio simile? Le grandi dimensioni di questo nuovo pontile priveranno della vista del Bacino San Marco, mentre dall'acqua si vedrà un enorme imbarcadero che toglierà dalla visuale gran parte della riva. Purtroppo non finisco mai di stupirmi di quanto si possa fare del male a Venezia, senza farsi troppi scrupoli. Mi sembra quasi che ci siano delle persone che provino gusto nel rovinare la città, non fossero sufficienti i danni provocati a Venezia dall'edilizia "moderna" nel corso degli ultimi due secoli. Questa è una Venezia che sacrifica la propria bellezza alle esigenze del turismo di massa, ed io non approvo. Non credo fosse necessario costruire un pontile enorme in una zona pittoresca come quella, ma probabilmente tale pessima soluzione fa parte di un riassetto pianificato di recente del sistema di trasporto acqueo in città. Anche di fronte alla Chiesa di Santa Maria della Pietà è stato completato un pontile dalle esagerate dimensioni. Esso nasconde alla visuale (dall'acqua) una parte notevole della chiesa, progettata da Massari nel 1745, che un tempo fu teatro delle esibizioni di Antonio Vivaldi. Allora a malincuore vi consiglio di rispolverare le vostre vecchie immagini del Bacino con l'Isola di S. Giorgio Maggiore e la Punta della Dogana, poichè di quelle foto in futuro non si potrà più farne, a causa del nuovo pontile in costruzione sulla riva vicina a San Marco.







10 commenti:

VenetiaMicio ha detto...

Oh ! je suis triste de ce que tu viens d'annoncer ! Mais on ne voit plus rien , ni sur la Salute et l'entrée du Grand Canal, ni sur S'Giorgio. Quelle bêtise, mais pourquoi laisse-t-on faire des choses pareilles ?
Danielle

marc.gualtieri ha detto...

Ciao Fausto..

Vergogna 1..
Si Massimo Cacciari est toujours professeur d'ésthetique à Venise de quoi parle-t-il à ses éléves..?

Vergogna 2..
Si Massimo Cacciari est toujours philosophe , comment vieillir en concervant ses combats de jeunesse..??

Buona giornata

Marco

stef* ha detto...

Au mois de novembre dernier, un acrobate tronçonnais les quelques arbres de l'endroit pour faciliter les travaux.
J'ai quelques photos cocasses d'un bucheron à Venise...
Bonne journée !

Fausto ha detto...

Danielle: Le nouveau paysage qui est visible à partir de cette portion de la rive est illustré par les photos du billet. Je ne sais pas qui pourrait avoir autorisé la construction d'une telle chose.
A presto.

Marco: Ils sont deux questions que devrait répondre Massimo Cacciari....
Bonne journée.

stef*: Que peut-on dire.... Les dommages à Venise se poursuit même dans ce siècle. Et devant les yeux de tous.
A bientôt.

iRiMiKi ha detto...

Comprendo e condivido la tua indignazione.

Fausto ha detto...

Irina: Il mio è un senso di sbalordimento più che di indignazione. Come si fa a costruire un pontile di quelle dimensioni in quella bellissima riva? Perchè non ho letto di alcuna protesta alla realizzazione di tale pontile? Ormai i cittadini subiscono passivamente senza neanche levare la voce contro le decisioni prese dall'alto. Chi ci rimette è la bellezza della città e tutti quelli che amano Venezia.
A presto.

marshall ha detto...

E bravo Fausto, bravo in senso lato.
Coll'aver messo nel racconto quel ricordo su Antonio Vivaldi, anche con questo genere di post sei riuscito a commuovermi!
Ciao.
Mario

Fausto ha detto...

Mario: Con quell'accenno ad Antonio Vivaldi intendevo mettere in risalto che il secondo pontile di cui parlo nel post deturpa un tratto della Riva degli Schiavoni. Infatti il pontile che copre parzialmente la Chiesa di Santa Maria della Pietà non rispetta neanche un luogo di culto, oltre che a infierire sul ricordo del grande Antonio Vivaldi.
Ciao.

emilia ha detto...

Ciao Fausto,
ho visto il post di Brigitte con le foto dei nuovi pontili ormai quasi pronti ad usare. Lo sai che questo è uno dei primi post che ho letto quando ho cominciato a segiure il tuo blog e ci pensavo molto, avevo rivisto le mie foto scattate la prima volta quando eravamo arrivati a Venezia con mio marito (settembre 2008)... Posso pubblicare 2 o 3 delle tue foto in un post nel mio blog insieme con le foto di Brigitte e le mie di 2 anni fa o vuoi che ti dò la precedenza di fare un post su questo tema tu?

Fausto ha detto...

emilia: Puoi pubblicare le foto che ti interessano alle stesse condizioni di sempre. I pontili sono già in uso, purtroppo. Sarà molto interessante leggere il tuo articolo. Avrò modo di scrivere prossimamente un altro post su questo argomento.
Buona giornata.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails