mercoledì 16 febbraio 2011

Bassa Marea a Venezia


La bassa marea a Venezia è tipica di questo periodo dell'anno. La bassa marea qui si chiama anche "magra d'acqua" e si verifica soprattutto di pomeriggio. Certo la bassa marea a Venezia non è appetibile ai media come l'acqua alta. I media infatti sono sempre pronti a mettere in evidenza l'acqua alta a Venezia, facendo credere a chi non conosce bene la città che essa sia in pratica sott'acqua per giorni e giorni interi. 
Spero invece di avere spiegato ai lettori di questo blog che le cose per fortuna non stanno così. Dicevo che la bassa marea non è quindi troppo conosciuta, ma non per questo non reca disagi. Infatti la bassa marea a Venezia riduce il livello dell'acqua e talvolta limita la circolazione delle imbarcazioni ai soli canali principali di Venezia. Molti rii della città diventano così impraticabili per ore e in situazioni di emergenza la situazione si fa critica. Capita che con la bassa marea non possano arrivare su un determinato posto le idroambulanze, i vigili del fuoco o le forze dell'ordine. Allora mentre si verificano le basse maree bisogna sempre augurarsi che non succeda mai niente di grave a Venezia. Basti pensare che durante l'incendio del Teatro La Fenice del 29 gennaio 1996 il canale sul retro dell'edificio era chiuso per scavi, ricreando così una situazione di bassa marea artificiale. In quel frangente i pompieri non poterono operare da quel lato del teatro, rendendo ancora più difficili le fasi di spegnimento dell'incendio. La bassa marea mette in evidenza le scalinate dei palazzi veneziani sui canali, ma anche i pali consumati e le porte d'acqua ridotte spesso in pessime condizioni. Servirebbero centinaia di interventi per risanare tutto, ma questo comporterebbe dei costi esorbitanti che i privati non potrebbero di certo sostenere. Sarà curioso riguardare queste foto quando si verificherà la prossima acqua alta a Venezia: anche questo fa parte degli eccessi di una città che vive sull'acqua e il cui destino sarà indissolubilmente legato ad essa.


11 commenti:

Yvonne ha detto...

Un altro rapporto eccellente, Fausto!

Tutto l'attenzione va verso l'acqua alta.

Allora, Yvonne parla l'italiano! ;-)

emilia ha detto...

Molte curiose queste foto, Fausto!

Maïté ha detto...

Impressionnant. Trop d'eau, pas assez d'eau, povera Venezia. Buona giornata, a presto !

Anne ha detto...

Cette marée basse est impressionnante ainsi que le bois rongé des paline ou de certaines portes. En ce qui concerne les nouvelles paline en matériau composite, certainement plus résistantes que les anciennes, je ne peux m'empêcher de regretter le bois que je trouve plus beau. A Venise, les nouvelles paline tentent d'imiter les anciennes. C'est un moindre mal. Mais à Burano, on trouve de vilains tuyaux de plastique. Est-ce donc si cher et difficile de renouveler les paline en bois?
Anne

marshall ha detto...

Questa volta mi limito col farti i complimenti per questo ottimo articolo dal sapore tipicamente giornalistico.
Ciao.

Rayna ha detto...

belle, sai sempre cogliere qcs di curioso.

iRiMiKi ha detto...

Dopo aver visto la tua foto dei pali consumati eviterò di camminare sui pontili.
Con l'acqua bassa vengono allo scoperto molti problemi. E non è ancora bassa fino al punto di poter vedere il fondo dei canali. Mi è capitato tempo fa di passare vicino ai cantieri mentre il canale veniva svuotato totalmente per eseguire i lavori... impressionante, il fondo del canale trasformato in un cimitero di cose che non avrebbero dovuto trovarsi lì.
Volevo chiederti se la pulizia dei canali è una prassi normale a Venezia, o si esegue solo nei casi eccezionali?

Les Idées Heureuses ha detto...

Les eaux sont montées depuis les temps anciens, il semblerait, on le voit par rapport au nombre de marches qui "vivent" la plus part du temps sous l'eau.

Fausto ha detto...

Yvonne: Complimenti per i tuoi progressi in italiano!
Buona serata.

emilia: Anche perché di solito non ci si fa troppo caso alle basse maree a Venezia.
Ciao.

Maite: Malheureusement, avec les marées à Venise, c'est ne pas possible avoir un niveau d'eau constant. Toutefois, ce phénomène ne peut pas être comparé à ce qui se passe sur l'île de Mont Saint Michel.
Bonne soirée.

Anne: Les paline sont malheureusement très coûteuses, trop. Leur durée est limitée dans le temps. Il dépend de l'épaisseur du bois aussi. Le coût d'eux est également augmenté pour leur installation. Une palina pour un petit bateau, dans l'eau, ne peut durer que 4 ou 5 ans.
Bonne soirée.

Mario: Ti ringrazio per i complimenti.
Ciao.

Rayna: Per fortuna Venezia mi offre spesso degli ottimi spunti e la conferma che è una città speciale sotto molti aspetti.
Ciao.

Irina: Per quanto riguarda i pontili privati hai ragione, non conviene camminarci sopra perché non vengono controllati a sufficienza.
Al tempo della Serenissima i rii venivano escavati e ripuliti regolarmente.
Fino ad alcuni anni fa tali operazioni erano normali a Venezia. Poi, da quando hanno cominciato a costruire il Mose sono mancati i fondi e il programma di escavi dei canali è stato completamente sospeso.
Buona serata.

Martine: Bien sûr, le niveau d'eau a augmenté à travers le monde. Venise veille toujours sur l'eau pour continuer à exister.
Bonne soirée.

VenetiaMicio ha detto...

Impressionnant, la navigation doit être difficile dans si peu d'eau...
bonne soirée
a presto
Danielle

Fausto ha detto...

Danielle: En effet, dans certaines canaux de Venise les bateaux à moteur ne peuvent pas passer.
Bonne soirée.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails