venerdì 11 febbraio 2011

Ponte del Diavolo a Venezia


Il Ponte del Diavolo a Venezia si trova nel sestiere di Castello, non lontano da Campo San Provolo e dal bel portale gotico di cui abbiamo parlato qualche tempo fa. Il Ponte del Diavolo a Venezia è localizzato tra le due Fondamenta de l'Osmarin, sulle cui rive sono spesso ormeggiati dei sandoli da barcariol.
Questo ponte non è l'unico in laguna ad avere questo strano nome, infatti esiste a Torcello un Ponte del Diavolo ben più famoso ed antico. A differenza di quello di Torcello, questo ponte ha le spallette (i parapetti) che gli conferiscono una datazione sicuramente posteriore. Purtroppo il Ponte del Diavolo a Venezia non può vantare nemmeno una leggenda che sia stata tramandata fino al giorno d'oggi e che ce ne possa spiegare la denominazione. Ma anche questo è il bello della toponomastica veneziana, a volte non dà certezze e lascia spazio all'immaginazione. Tuttavia ho sempre creduto bizzarro il fatto che questo Ponte del Diavolo sia posto a pochi metri di distanza dalla Calle dei Preti, quasi a volerne esorcizzare il nome. Inoltre questo ponte è adiacente a Palazzo Priuli, mirabile esempio di architettura gotica su edifici civili a Venezia. Questo ponte a Venezia possiede solo un nome misterioso e nulla più, lo potrete vedere facendo una passeggiata da Piazza San Marco verso la Chiesa di San Giorgio dei Greci (quella con il campanile pendente). La fermata del vaporetto più vicina per arrivare al Ponte del Diavolo a Venezia è "S. Zaccaria" (linee 1, 2, 41, 42, 51, 52).


9 commenti:

Nathanaëlle ha detto...

Questo ponte è magnifico, danno che porta questo nome. Grazie per queste splendide fotografie !
Buono dopo mezzogiorno,
Amicizie,
Nathanaëlle

emilia ha detto...

Grande Fausto! ehehe Buono dopo mezzanotte :) misterioso quando c'è la nebbia

rocia secondo@gmail.com ha detto...

caro fausto leggo e vedo delle cose bellissime che non sapevo nemmeno, come il ponte del diavolo ecc, complimenti,ti saluto caramente.

Fausto ha detto...

Nathanaelle: Il nome che porta per fortuna non ne pregiudica la bellezza, come avviene anche per il Ponte del Diavolo di Torcello.
Buona serata.

emilia: Ottimo per un racconto da brividi su Venezia. Poiché non si conosce la leggenda relativa a questo ponte, qualcuno potrebbe almeno scriverne una!
Ciao.

rocia secondo: Cerco di mostrare questa città con gli occhi di un Veneziano. Se ci riesco è anche merito del vostro incoraggiamento.
Ciao.

Nathanaëlle ha detto...

Si, per fortuna ! :D

Amber ha detto...

Hello, this is a weird question but I wanted to ask if you know anything about the yellow house across the canal from the Palazzo Priuli. You can see it from the Fondamenta de l'Osmarin; it is the bright yellow house on the corner with lots of flowers in the summer. I think maybe you can access it from Corte Rota? I always pass by it when I am in Venice... but I don't know what it is! (Maybe it's just a private residence...) Anyways, I would love to know if it is a palazzetta and has a name or something...

Fausto ha detto...

Amber: Yes, I think you can have access to that house from Corte Rota. Unfortunately I don't know anything about that yellow house. I really like it, yet.
Kind regards.

marshall ha detto...

Curioso nome e curioso il fatto della vicinanza alla Chiesa di San Giorgio dei Greci. Numerosa ed antica presenza quella dei greci, che calarono in massa sulla Laguna nel Cinquecento, dedicandosi alle più disparate arti, non da ultima quella di tipografia, facendo soprattutto correttori di bozze per i testi in greco antico (per secoli Venezia ha detenuto il primato della stampa in greco, sia antico che moderno), ecc. A quanto pare, gente colta, insomma.
E la storia di quel campanile, pendente da subito, da appena terminata la costruzion, è assai curiosa!

Fausto ha detto...

Mario: E' curioso anche che non vi sia traccia dell'origine di questo nome così inquietante. Molti vorrebbero saperne il significato ma purtroppo non ci sono fonti che possano spiegarlo.
Ciao.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails