sabato 19 febbraio 2011

Giardini Reali a Venezia


I Giardini Reali a Venezia si trovano nel sestiere di San Marco a pochi minuti a piedi dalla Piazza e poco distanti dal nuovo pontile. I Giardini Reali rappresentano uno dei pochi spazi verdi pubblici a Venezia e per questo andrebbe apprezzato e soprattutto utilizzato di più di quanto non lo sia attualmente. Tuttavia in quest'area sorgevano in tempi remoti degli squeri per la costruzione delle imbarcazioni e poi i Granai di Terranova.
Gli edifici con i granai sono visibili sulla pianta prospettica di Jacopo de Barbari del 1500. Erano chiamati Granai di Terranova perché erano stati costruiti sopra a del terreno di riporto, ossia "terra nuova", un po' come accadeva per le aree denominate "sacca". In epoca napoleonica i granai pubblici vennero malauguratamente abbattuti per far posto ai Giardini Reali che attualmente vengono anche denominati Giardinetti ex-Reali. Ormai, esistendo questo parco, si dovrebbe sfruttarlo a dovere dotandolo di zone picnic che risulterebbero utilissime trovandosi poco lontano da Piazza San Marco. Invece i Giardini Reali sono in condizioni pessime, poiché ricevono scarsa manutenzione. Solo le panchine sono abbondanti, ma per il resto alcune aree del parco risultano inaccessibili e delimitate da recinzioni. Le due vasche sul retro dei giardini, un tempo piene di pesci rossi e con l'acqua che vi zampillava dentro, adesso sono desolatamente vuote. Poco distante si vede un curioso ponte levatoio di epoca ottocentesca che un tempo univa i Giardini Reali alle Procuratie Nuove. Anche la vista del Campanile di San Marco risulta diversa dal solito, tra le fronde degli alberi. Comunque, anche se non sono accuditi come meriterebbero, i Giardini Reali rappresentano un posto perfetto per fare merenda o riposarsi facendo sosta a pochi passi dal Molo, anche in occasione dei grandi eventi che si svolgono in città. Molti visitatori dovrebbero quindi approfittare di questo spazio verde, anche per la vicinanza ai bagni pubblici a pagamento (toilette) localizzati a pochi metri dal suo ingresso. I Giardini Reali di Venezia sono aperti tutta la settimana con il seguente orario: 8,00-20,30 (ora legale) e 8,00-18,00 (ora solare). Le fermate dei vaporetti più vicine per arrivare ai Giardini Reali sono "Vallaresso" (linea 1) e "S. Marco" (linea 2).


6 commenti:

Nathanaëlle ha detto...

Il fait bon dans ce petit coin de verdure venitien...J'adore les 3 dernières photos : des oeuvres d'Art !
Belle soirée

Eleonora ha detto...

Sono d'accordo con te! I giardini, ora poco utilizzati e non molto apprezzati, potrebbero costituire uno sfogo utilissimo per il sovraccarico di San Marco. Putroppo non essendoci segnaletica nè informazione molti turisti ignari non lo possono sapere.
La scorsa estate ci sono andata spesso per studiare all'aria aperta.

Già in giornate come queste diventano godibilissimi, e siamo solo a Febbraio :)

Pier ha detto...

Da coe sono ridotti verrebbe da pensare che per il comune di Venezia il verde pubblico sia un disturbo. E non è il solo comune italiano a dare questa impressione.

emilia ha detto...

Che bello andare lì a riposare un attimino, a luglio, nella parte interna, quando si lascia la folla di piazza San Marco e non si ha fretta...

Anne ha detto...

Ces jardins sont plus grands qu'ils ne le paraissent vus de l'extérieur. Vos photos les montrent à une période paisible qui les rend encore plus vénitiens. Merci, Fausto!
Anne

Fausto ha detto...

Nathanaelle: Merci beaucoup!
Bon dimanche.

Eleonora: Hai proprio ragione, forse i Giardini Reali non vengono molto utilizzati perché non c'è una segnaletica adeguata. Speriamo che vengano messi dei cartelli nell'area marciana per indicare la direzione verso questo parco.
Ciao.

Pier: Come vedi le condizioni dei Giardini Reali sono quelle che sono. Probabilmente all'estero questo parco verrebbe molto di più valorizzato, tanto più considerando la posizione centralissima in cui si trova.
Buona domenica.

emilia: Qualche volta anche io ne approfitto per riposarmi dalle visite nell'area marciana. Il parco è così spesso poco frequentato che si sta anche troppo tranquilli.
Ciao.

Anne: Le jardin est grand et devrait être utilisé davantage par les visiteurs mais aussi par les Vénitiens.
Bon dimanche.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails