martedì 7 giugno 2011

Dante's Barge


Dante's Barge è la scultura che si vede a destra del canale lungo il percorso in vaporetto tra le Fondamente Nove e Murano. Dante's Barge, che tradotto in italiano significa "La Chiatta di Dante", è un'opera dello scultore russo ma di origine armena Georgy Frangulyan. Tale scultura è in bronzo ed è posta su di una piattaforma galleggiante a poche decine di metri dall'Isola di San Michele, dove è localizzato il cimitero di Venezia (vedi foto in alto).
Il gruppo bronzeo rappresenta la coppia Virgilio - Dante mentre su di una chiatta (forse sarebbe meglio dire una barca), si appresta ad andare verso l'aldilà, ovvero il mondo dei morti così ben descritto nella Divina Commedia, il capolavoro assoluto della letteratura italiana. Virgilio in Dante's Barge indica il cimitero e così rende drammatica la posa scelta da Frangulyan. La scultura venne posizionata nel 2007 in occasione della 52. edizione della Biennale Arte in rappresentanza della Russia. Da allora Dante's Barge è rimasta ormeggiata lì, per fortuna non sollevando alcuna polemica, al contrario di quanto è successo per il Ragazzo con la Rana. Boy with Frog ha infatti scatenato le critiche dei suoi detrattori che auspicano al più presto il ritorno del lampione in Punta della Dogana. In questo caso sembra che invece la scultura non provochi alcun disturbo, forse per la sua collocazione defilata. Può darsi che Dante's Barge rimarrà a lungo al suo posto e farà parte stabilmente di questo scorcio di laguna. Chi non ama l'arte contemporanea storce il naso, chi non la capisce alza le spalle. Ma comunque ogni forma d'arte non dovrebbe mai lasciare indifferente.
Almeno così vorrebbero gli artisti.


10 commenti:

ytaba36 ha detto...

Thank you for the close up photos of this statue, Fausto. (But, Sara told me a very different story about this sculpture!)

Laura ha detto...

Mi sembra appropriato il sito, vicino al cimitero, per il transito all'aldila'.

Maïté ha detto...

Merci pour ces beaux visages que l'on ne distingue pas bien depuis le bateau ; j'aime bien cette sculpture qui est tellement bien située. Bonne journée, a presto !

VenetiaMicio ha detto...

Je la trouve jolie elle ne me dérange pas, sa situation proche de San Michele me semble convenir également.
Bonne journée
Danielle

Sergio ha detto...

Hai ragione: è più appropriato il termine barca a chiatta. D'altronde, per traghettare, attraverso lo Stige, le anime dei morti, Caronte non usava una chiatta.
Il gruppo scultoreo non stona assolutamente, soprattutto per dove è posizionato; in effetti, quel tratto di laguna, per i veneziani, può essere paragonato allo Stige!

Fausto ha detto...

Yvonne: You're welcome. Sara probably got confused with a story written by Alberto Toso Fei.
Kind regards.

Laura: Diciamo che non hanno scelto a caso il luogo dove posizionare questa scultura. Anzi.
Ciao.

Maité: Merci à vous. La sculpture est placée dans la situation idéale, près de l'île de San Michele.
A presto.

Danielle: Donc, nous espérons qu'ils y laisseront longtemps cette statue.
Bonne soirée.

Sergio: Forse l'autore della scultura ha frainteso l'uso in inglese della parola "barge".
Come da opinione concorde dei lettori non possiamo che confermare quanto sia stato azzeccato lo specchio d'acqua sul quale ormeggiare l'opera.
Ciao.

Bert ha detto...

According to his website, Georgy Frangulyan was born in Tbilisi, Georgia, in 1945 (not Armenia).

Fausto ha detto...

Bert: I didn't write Georgy Frangulyan was born in Armenia. I wrote about him: "scultore russo ma di origine armena". Frangulyan is an Armenian family name, indeed.
Kind regards.

marshall ha detto...

Una sequenza perfetta d'immagini.

Fausto ha detto...

Mario: Ho dovuto utilizzare una barca per potermi avvicinare al punto giusto. Anche la possibilità di girare attorno alla scultura mi ha aiutato molto.
Ciao.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails