domenica 19 giugno 2011

Notte Bianca a Venezia


La Notte Bianca a Venezia ha avuto uno strepitoso successo di pubblico. La Notte Bianca a Venezia è stato un particolare evento che ha consentito di vedere senza pagare numerosi luoghi, musei e chiese della città. I visitatori sono stati migliaia e hanno affollato Venezia per tutto il pomeriggio, la sera e anche la notte. Per moltissimi appassionati di arte è stato un lungo peregrinare alla ricerca di nuovi posti da vedere, ad un orario insolito, ma pur sempre affollatissimi.
Le aperture straordinarie dovute alla Notte Bianca di Venezia sono state decine e hanno entusiasmato un foltissimo pubblico. Questo evento mi ha fatto vedere, se mai ce ne fosse bisogno, quanta potenzialità possiede Venezia come città d'arte, sia antica che contemporanea. Il mio personale itinerario per Venezia è stato a dir poco massacrante ed è cominciato alle 15,00 di sabato 18 giugno 2011. Ve lo vorrei descrivere senza entrare troppo nei dettagli. Museo di Ca' Rezzonico (Barry X Ball) poi Palazzo Zenobio (Artsway's New Forest pavillion, Armenia, Iceland, Central Asia pavillion). Poi Chiesa di San Giorgio (Ascension) e sempre nella stessa isola le mostre Real Venice (fotografie) e Penelope's Labour (tappeti). Alla Giudecca visita alla "Casa dei Tre Oci" e poi dibattito con ospite principale la fotografa Giorgia Fiorio nel giardino dell'Hotel Bauer Palladio. Cena veloce in una trattoria presso le Mercerie. La visita è ripresa con l'interno del Teatro La Fenice, poi la Chiesa di San Fantin ed infine una corsa fino alla Fondazione Prada nella sede di Ca' Corner della Regina. Da quest'ultimo palazzo sono uscito intorno alle 23,00 e fuori c'erano oltre una trentina di persone che ancora cercavano di entrare. Chissà quante altre mostre ed esibizioni mi sono perso ma comunque non avrei potuto vederne di più nel tempo a disposizione. La risposta di residenti e visitatori alla Notte Bianca di Venezia è stata straordinaria per cui spero che questo evento venga riproposto anche il prossimo anno e in quelli a venire.
Una notte che gli amanti dell'arte non possono mancare di vivere fino all'ultimo momento.

6 commenti:

ytaba36 ha detto...

You covered so many places in that time! You must have many photos to record this night.

Fausto ha detto...

Yvonne: Yes, I have dozens of photos about the Notte Bianca in Venice but I hadn't the time to upload them. I went to sleep at 2,30am to write this article. :O(
Have a nice Sunday.

Sergio ha detto...

Bel "tour de force"!!!

Lili ha detto...

Quelle photo magnifique Fausto!
Repose toi bien... et reviens nous en faire partager d'autres!!!
Bonne soirée :)

Anne ha detto...

Une bonne initiative! En leur temps, Simone de Beauvoir et Sartre s'étaient volontairement coupé toute retraite à l'hôtel afin de passer une nuit blanche à Venise. Un choix qu'ils n'avaient évidemment pas regretté. Bravo pour cette publication et bonne semaine!
Anne

Fausto ha detto...

Sergio: E' stata una vera sfaticata ma ne valeva la pena! Ho macinato dei chilometri ma la curiosità era troppa per fermarsi a lungo in un posto.
Buona settimana.

Lili: Merci beaucoup. Bientôt je vais partager autres photos de cette nuit.
Bonne semaine.

Anne: Je ne peux pas croire qu'aucun de ceux qui ont participé à cet événement a des regrets. Elle était absolument une expérience fantastique qu'attente seulement d'être répétée.
Bonne semaine.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails