giovedì 9 giugno 2011

Giardino di Palazzo Molin



Il giardino di Palazzo Molin si trova a Venezia nel sestiere di San Polo. Il giardino di Palazzo Molin è localizzato accanto all'omonimo edificio, il cui portone di ingresso è posto lungo Calle Donà o del Spizier. Oltre tale portone si accede ad un cortile, a destra si trova l'entrata vera e propria di Palazzo Molin, nel quale vi sono attualmente degli uffici della Regione Veneto, mentre a sinistra si vede un cancello metallico (vedi ultima foto).
Io quel cancello lo avevo sempre visto chiuso, ma qualche giorno fa esso era insolitamente aperto. Il giardino è ampio ma non ha vegetazione degna di nota, fatta eccezione per qualche raro albero in fiore e per il prato che lo ricopre quasi interamente. Ben poco è rimasto dello splendore con il quale doveva apparire durante l'ottocento. Sul fondo del giardino di Palazzo Molin sono localizzate le cose più interessanti. Spicca infatti un piccolo loggiato in stile neoclassico, simile come impostazione a quello del giardino di Palazzo Soranzo Cappello, anche se ha dimensioni ridotte. Esso è sostenuto da sei colonne doriche ma è decisamente più spoglio. Una piccola ma antichissima vera da pozzo fa bella mostra di sè davanti al loggiato. Le condizioni della stessa lasciano a desiderare poiché è presente una vistosa crepa trasversale lungo il marmo. Speriamo sia stato programmato un intervento di restauro per questa minuta vera da pozzo, tra le più piccole di Venezia. Inoltre sul fondo del giardino c'è una coppia di fontane, anch'esse in marmo. A mio modesto parere, si dovrebbe consentire la visita del giardino di Palazzo Molin, almeno a quelle persone che ne dimostrino rispetto. La fermata del vaporetto più vicina per arrivare al giardino di Palazzo Molin è "S. Tomà" (linee 1 e 2).


4 commenti:

ytaba36 ha detto...

Sad little garden ....

Fausto ha detto...

Yvonne: Probably sad but not little. It has a big area: that's to bad it's not accessible to public.
Kind regards.

francis ha detto...

Si concordo queste meraviglie dovrebbero essere fruibili a chi ne è interessato e a chi piace vedere la propria storia passata.Si potrebbero fare degli itenerari speciali epubblicizzarli ...naturalmente l'ingresso a pagamento piccolo ma a pagamento...il gratuito mai in questi casi e gli incassi potrebbero servire per concorrere al restauro ed al mentenimento di queste bellezze.Abbiamo dei tesori e non ce ne curiamo!! Grazie per avere postato queste bellissime foto!!

Fausto ha detto...

francis: E' un peccato non poter frequentare questi luoghi poco conosciuti di Venezia. La soluzione potrebbe essere quella che indichi tu: percorsi proposti da guide specializzate o ingressi con modesto biglietto di entrata. Per controllare simili spazi credo che sarebbe sufficiente installare alcune telecamere, non servirebbe personale in loco. Anche questo giardino è un piccolo tesoro di Venezia che meriterebbe, da parte di chi ne ha competenza, un po' più di attenzione.
Ciao.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails