martedì 5 ottobre 2010

Altane a Venezia


Di altane a Venezia ce ne sono a centinaia, anche se spesso non sono visibili dalla strada. Le altane infatti a volte sono difficili da vedere perché si trovano in posizioni volutamente nascoste sui tetti. Un tempo le altane a Venezia erano molto più numerose, ma a causa del graduale spopolamento della città anch'esse sono proporzionalmente diminuite. Molte case sono sfitte e di conseguenza anche le altane, senza una manutenzione adeguata, vengono smantellate perché pericolanti, un po' come succede per le porte d'acqua a Venezia. I residenti che però hanno la fortuna di possedere un'altana cercano di mantenerla in buono stato. Le altane a Venezia vengono impiegate per lo più come luoghi per prendere il sole, o per godersi in santa pace dei momenti di relax. A volte vi vengono stesi i panni ma più sovente su di esse si vedono posizionate sedie e tavoli, a riprova che lassù ci si può consumare un pasto o anche solo trascorrere delle ore a leggere un libro o ad ascoltare della musica. Per far rispettare la privacy a Venezia qualche volta sulle altane vengono collocate delle barriere sui parapetti. Questo serve per impedire che le persone che stanno sopra di esse possano essere osservate. Inoltre è possibile vedere anche delle tende per proteggere dagli eccessivi raggi solari. Le altane a Venezia vengono usate talvolta come delle piccole serre. Non è raro infatti ammirare le altane con piante e fiori, macchie verdi tra il rosso dei tetti di Venezia. Le altane ovviamente sono utilizzate di più durante la bella stagione, il loro momento clou è la notte della festa del Redentore. Allora le altane di Venezia si animano di molte persone che assistono ai fuochi d'artificio, comodamente sedute in compagnia. Senza dimenticare che dalle altane si vedono degli scorci interessanti di Venezia. Sempre diversi e spesso incantevoli.





10 commenti:

AnnaLivia ha detto...

Des petits coins de paradis!
Grazie Fausto,
Buona giornata!

maite ha detto...

Des petits coins de paradis ! Bonne journée, a presto !

Lili ha detto...

Je ne peux dire que comme les précédents commentaires ! Ces altanes sont vraiment des petits coins de paradis... tout prés du ciel vénitien !!! Mmm.. Y savourer un bon capuccino avec un délicieux croissant à la marmelade tiède d'abricot ... :)

Pier ha detto...

Bravo Fabio barbarico, è interessante questo post, da a Venezia una terza dimensione oltre alle due verticali delle facciate delle case. Anche Genova ha un uso dei tetti molto simile, con altane in ferro battuto e ardesia ricavate sui tetti. Se ne parlerà a bordo della diligenza ...

emilia ha detto...

Ciao Fausto,
è da un tempo che anch'io volevo fare un post sulle altane, ma dovrei selezionare le foto che ne avevo fatto dalla terra e ci vorràno delle ore :)

Anne ha detto...

C'est un rêve de pouvoir contempler Venise depuis une altana!
Anne

Fausto ha detto...

AnnaLivia, maite et Lili: Il semble que les altane sont ....des petits coins de paradis! Vous avez raison: j'aimerais avoir une altana où passer un peu de temps libre.
A bientôt.

Pier: Quello delle altane è un altro aspetto interessante, anche se un po' nascosto, di Venezia. Per le altane di Genova attendo informazioni dalla diligenza.
Ah, dimenticavo di dirti che mi chiamo Fausto.
Ciao.

emilia: Selezionare le foto per i nostro articoli è il compito forse più arduo per noi blogger.
Buona ricerca!

Anne: Qui est propriétaire de un'altana a beaucoup de chance!
Bonne soirée.

Pier ha detto...

ciao Fausto,
presto un post sulle altane e sull'uso dei tetti genovesi.
Si, mi sono accorto dell'errore dopo aver dato l'ok. scusa :)

Fausto ha detto...

Pier: Leggerò volentieri il post sulle altane genovesi.
Non c'è nulla di cui scusarsi, ci mancherebbe. Anche un cocchiere può fare degli errori, l'importante è che non sbagli la strada! :O)
Ciao.

podi -. ha detto...

Ci fai conoscere dei posti quotidiani per i cittadini veneziani.

podi-.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails