giovedì 20 maggio 2010

Niente Olimpiadi a Venezia


Niente Olimpiadi a Venezia. Lo ha deciso il Coni che ha sede, naturalmente, a Roma. Sarà infatti la capitale d'Italia ad avere la possibilità di ospitare i Giochi Olimpici e Paralimpici del 2020. Il giorno mercoledì 19 maggio 2010 sarà un giorno che a Venezia difficilmente verrà dimenticato. Tanta è la delusione in città per la mancata assegnazione della candidatura italiana per le Olimpiadi. Un'occasione sprecata da questa nazione per dimostrare che l'Italia non è solo Roma. E soprattutto niente di nuovo. Roma ha già ospitato le Olimpiadi (1960) e qualsiasi altro tipo di manifestazione sportiva a tutti i livelli. Quindi perché tocca ancora, sempre e comunque a Roma? Venezia avrebbe rappresentato la novità per il mondo dello sport e i Giochi Olimpici sarebbero serviti come volano per far ripartire l'economia di un'intera regione, il Veneto. Macché, io e molti altri ci siamo illusi, ma la partita era già stata chiusa alla presentazione della candidatura di Roma. Sono amareggiato, prima come sportivo e poi come veneziano, nel vedere con che bassa considerazione sia stata trattata la mia città. Venezia è stata ritenuta inadatta, a detta del Coni, anche per carenza di capacità ricettiva. Una affermazione ingiusta poiché la Città dei Dogi ospita ogni anno 20 milioni di turisti. Venezia 2020 rimarrà quindi un sogno impossibile da realizzare. E noi veneziani non avremo mai la possibilità di dimostrare cosa avremmo fatto per ospitare un grandioso evento come le Olimpiadi. La sede dei Giochi Olimpici 2020 verrà assegnata a Buenos Aires nel 2013. Da questo blog chiedo agli organizzatori di Venezia 2020 che, nel caso venga bocciata Roma 2020, la città ripresenti una propria forte candidatura per Venezia 2024. Demoralizzarsi non serve. E' meglio rimboccarsi le maniche e farsi trovare pronti per un'altra occasione. La prossima.

Aggiornamento: Il 14 febbraio 2012 il governo italiano non ha accettato di sostenere la candidatura di Roma per le Olimpiadi del 2020. Penso sempre che Venezia con la regione Veneto sarebbe in grado di ospitare i Giochi Olimpici. Perché non presentare una candidatura per il 2024?

5 commenti:

Aldo ha detto...

Abiamo vissuto la stessa desilusione quando è stato deciso chi avrebbe ospitato i giochi olimpici d'inverno 2006. La città di Sion, a 15 kilometri da casa mia, era convinta (dopo averci provato nel 2002) di essere il miglior candidato. Non ti racconto la tristezza quando è stata pronunciata la frase "And the winner is... Torino".
Di tutto cuore con i veneziani.

emilia ha detto...

Su' corraggio, lasciate le Olimpiadi ai caffoni di Roma, voi avete la laguna e la mirabile architettura, Venezia deve continuare essere un sogno, Roma può ospitare le Olimpiadi lì ci sono dai tempi dell'Impero romano il Colosseo e il Circo Massimo ed conosco un romano che si è fatto tattuare sul petto "Roma o morte" ehehe, certo che lotavano anche per le Olimpiadi e che vincevano loro :)

maite ha detto...

Je sais que ce projet vous tenait à coeur...Bonne journée, a presto !

WALTER FANO ha detto...

Vediamone i lati positivi:
- meno folla in giro per la città
- meno spazzatura gettata ovunque
- meno ulteriori speculazioni edilizie

Fausto ha detto...

Aldo: Forse a Sion hanno provato più delusione di noi perché era la selezione finale. La bocciatura di Venezia era scontata perché tutte le federazioni delle varie discipline sportive del Coni hanno sede a Roma. Non c'erano davvero speranze.
A presto.

emilia: Mi sa che stiamo lasciando un po' troppo a Roma. Negli ultimi anni nella capitale hanno anche "copiato" il nostro festival del cinema, che naturalmente fa diretta concorrenza con quello di Venezia.
Buona serata.

maite: Cependant, nous espérons avoir une autre chance dans le futur!
A bientôt.

Walter: Con sole tre settimane di disagi a Venezia e nel Veneto si sarebbero potuti avere notevoli vantaggi. Non ultimo quello di poter disporre a Venezia (Tessera) di uno stadio nuovo che la città aspetta dal lontano 1907 (sic!).
A presto.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails