giovedì 27 gennaio 2011

Frittelle Veneziane


Le frittelle veneziane sono i dolci di carnevale più conosciuti in città, e naturalmente quelli più consumati in quel periodo. Le frittelle veneziane si trovano praticamente in tutte le pasticcerie della città, ma se non siete a Venezia, come fare? Si può sempre provare a farle in casa con la ricetta della nonna, sempre che si abbia un po' di dimestichezza con i fornelli! Vediamo allora come preparare le frittelle veneziane.

Innanzi tutto ecco gli ingredienti necessari per 20 frittelle:

- 20 gr. lievito di birra
- 40 gr. pinoli
- 50 gr. zucchero
- 70 gr. uvetta
- 350 gr. farina
- Olio di semi per friggere
- Zucchero a velo
- Un po' di sale

Mettiamo in una ciotola la farina, il lievito di birra (diluito in precedenza con un terzo di bicchiere di acqua tiepida) e lo zucchero. Versiamo acqua in abbondanza sul composto finché diventa gommoso. Aggiungiamo un pizzico di sale, l'uvetta (che avremo fatto intenerire in precedenza in un bicchiere di acqua tiepida) e i pinoli. Mescoliamo il tutto per almeno 20 minuti finché tutti gli ingredienti si siano ben amalgamati. Copriamo il composto con un tovagliolo e lo lasciamo riposare per qualche ora durante le quali lieviterà. Quando il composto avrà raddoppiato il suo volume lo dovremo mescolare ancora, e se non sarà sufficientemente gommoso aggiungiamo dell'acqua. A questo punto sagomiamo a mano il composto, formando le nostre frittelle e le mettiamo a friggere in olio bollente. Quando le frittelle sono dorate al punto giusto le scoliamo e le mettiamo su una carta assorbente. Non ci resta che aggiungere lo zucchero a velo e le frittelle veneziane sono pronte. Il risultato dovrebbe essere simile a quello della foto sotto al titolo.
Per chi invece in questo periodo e fino a carnevale si dovesse trovare a Venezia, consiglio vivamente di provare le mitiche frittelle veneziane della Pasticceria Tonolo. Vedremo se poi saprete resistere dall'assaggiare anche le frittelle allo zabaione e alla crema chantilly!


21 commenti:

Yvonne ha detto...

Lecco, lecco .. that's me licking the computer screen! They look too good. Which one of those have you put in the freezer for me, Fausto? I'm not fussy, they all look delicious. :-))

Minghetti ha detto...

I migliori dolci si trova a Venezia :-)

(was that correct italian?)

Aldo ha detto...

Mi è venuta una di quelle voglie di frittele...

Alessandra ha detto...

Uh non vedevo l'ora che postassi qualcosa di cucina veneta!!
Non ne so tantissimo e mi dispiace perchè il veneto è affascinante e ricco di tradizione gastronomiche credo :)
Ottime le frittelle veneziane,le ho mangiate a Mestre tanti anni fa ma fatte in casa con la tua ricetta sono sicuramente più sane e gustose.

WALTER FANO ha detto...

Mia mamma me le fa da quarant'anni per il mio compleanno (a febbraio), ma non mi stufano mai! ;-)

Pier ha detto...

Gnam :) solo a vederle mi si è alzata la glicemia.

Rayna ha detto...

lo sai che le proverò, vero?
poi ti dico come sono venute

Fausto ha detto...

Yvonne: Now it's early to put in the fridge your frittella. I'll wait till carnival.
Kind regards.

Minghetti: I migliori dolci si trovano a Venezia....dici? Vuol dire che hai viaggiato molto per esprimere un così buon giudizio. In effetti le pasticcerie di Venezia offrono delle tali delizie....
Buona serata.

Aldo: Per saziare la voglia di frittelle hai due possibilità: o le fai in casa o .... vieni a Venezia!
Ciao.

Alessandra: Conosci le frittelle veneziane e allora sai quanto sono buone. Non sono poi così difficili da preparare.
Buona serata.

Walter: Perché, c'è qualcuno che si stufa di mangiare frittelle? :O)
Ciao.

Pier: E dai... Mangiare qualche frittella mette allegria. Io le mangio spesso in questo periodo e mi impongo di non pensare alle calorie e ai valori del sangue. Che delizia!
Ciao.

Rayna: Da una esperta di gastronomia mi aspetto un giudizio ed eventuali consigli per migliorare la ricetta.
Ciao.

Rayna ha detto...

ma non mi hai dato l'acqua! cosa sarà il bicchiere - 200 ml?
Consistenza dell'impasto del pane più o meno, giusto?
o tu le mangi solo dal pasticcere!?

Fausto ha detto...

Rayna: L'acqua dipende dalla consistenza dell'impasto.
Le mangio anche in pasticceria, ormai tutti sanno qual'è la mia preferita.
Ciao.

Sara ha detto...

Proverò sicuramente la ricetta delle fritella... magari proprio domani........ e confermo che le fritelle di Tonolo sono davvero S T R E P I T O S E !!!!!

Friederike72 ha detto...

Splendida ricetta: proprio quello che stavo cercando, grazie!!
Sono stata proprio ieri al Carnevale di VE, ho fatto la solita abbuffata di frittelle(alla crema, con lo zabaione, con l'uvetta....le adoro tutte!!!), ma non potendo ovviamente fare una scorta, perchè sono buone fresche, volevo provare a prepararle anche a casa.
Le "fritoe" secondo me sono i milgiori dolci di Carnevale al mondo! :P

Fausto ha detto...

Friederike72: E a chi non piacciono le frittelle veneziane? Ne andiamo tutti matti! Spero tu possa gradire la ricetta di questo articolo come già hanno fatto alcuni lettori del blog.
Ciao.

francis ha detto...

FUSTO PER CASO HAI LA RICETTA DELLE FRITELLE ALLO ZABAIONE??gRAZIE ..QUELLA DI MIA NONNA NON LA TROVO PIU' GRAZIE.BUONA DOMENICA!

francis ha detto...

SE POI PASSATE DA Padova beh le frittelle di Racca e Graziati ma anche di Celso e Biasetto per non parlare di altri pasticceri come Breda e altri sono straordinarie!!In Veneto non si distinguono frittelle di Venezia Padova Treviso o Vicenzamo anche Verona....sono tutte buonissime ed uguali tranne per le castagnole!!
SONO FRITTELLE E BASTA!!Se poi passate dalla pasticceria a Rubano di quello che prende tanti premi e costa caro,ALAIMO BEH è UN PO' CARO MA UNA VOLTA NELLA VITA SI PUò FARE!!

Fausto ha detto...

francis: Purtroppo attualmente non ho la ricetta per fare le frittelle allo zabaione.
Chi avrà modo di trascorrere una giornata a Padova ti sarà grato dei suggerimenti riguardo le migliori pasticcerie della città.
Ciao.

Anonimo ha detto...

NEA RISETA DE LE FRITOLE GHE VOL ANCA UN FIà DE SEDRINI A TOCHETI,CIOè LA BUCCIA D'ARANCIA CANDITA A PEZZETTINI...CLASSICA E NON PUòMANCARE!

Fausto ha detto...

Anonimo: Già preso nota!
Buona giornata.

Anonimo ha detto...

Ciao, le ho fatte e sono venute favolose. Proprio la ricetta che cercavo! Grazie mille!Serena.

Fausto ha detto...

Serena: Sono buone anche dopo carnevale, vero? :O)
Ciao.

Anonimo ha detto...

Ma certo che si!! Sono buone tutto l'anno! Serena.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails