martedì 12 giugno 2012

Tromba d'Aria a Venezia


Una tromba d'aria a Venezia si è verificata martedì 12 giugno 2012 intorno alle ore 11,10. La tromba d'aria a Venezia ha cominciato a fare danni nell'Isola di Sant'Elena, dove ha sradicato alcuni pini marittimi e platani presso lo stadio di calcio Pierluigi Penzo. Poi la tromba d'aria si è diretta verso l'isola della Certosa e quindi in quella di Sant'Erasmo. Sembra che in queste due isole della Laguna di Venezia si siano verificati i danni più pesanti, al momento si registra solo un ferito (al quale facciamo i nostri migliori auguri di pronta guarigione) e già questa sarebbe una buona notizia giudicando la grandezza della tromba d'aria (vedi foto e video). 
A quei veneziani che hanno una certa età (come me) questo evento ha riportato alla memoria il terribile tornado dell'11 settembre 1970 durante il quale persero la vita 21 persone a causa dell'affondamento di un vaporetto. Qui si ferma la cronaca. Vorrei aggiungere alcune righe su come ho potuto documentare la tromba d'aria a Venezia, con foto e video. Mi stavo recando ad una visita specialistica all'Ospedale Civile e mi trovavo lungo le Fondamente Nove quando ho visto passare il tornado. E' stata quindi una pura coincidenza il fatto di aver osservato la tromba d'aria, a quell'ora durante la settimana infatti sono sempre al lavoro. Un vero colpo di fortuna.
Se di fortuna si può parlare nel contesto di tale spaventoso evento.


9 commenti:

Oscar ha detto...

Il TG5 ha riportato la notizia. Mi auguro vivamente che siano solo caduti degli alberi (anche se stavano meglio dove erano prima). Sono molto dispiaciuto dell'accaduto. Quando sono uscito dal lavoro ho visto che il mare respingeva le nuvole che stavano scendendo dalla montagna. Qui a Treviso, e fino ai monti, il cielo era nero. Verso Venezia invece era di un chiaro inverosimile che contrastava con il resto. Ciao Fausto e grazie

Laura ha detto...

Mi ricordo bene la tromba d'aria del '70. Mi ricordo anche che andavo con un gruppo di altri bambini a giocare dove c'erano le rovine di alcune case a Sant'Elena, visto che avevamo la barca al Diporto Velico e c'era un muro crollato che permetteva l'accesso alle case in rovina. Mi domando quanto incoscenti erano i nostri genitori, ci saremmo potuti veramente far male.

Sono contenta di sapere che nessuno, tranne uno, e' stato ferito o peggio.

Emma Reese ha detto...

Non sapevo che ci sono tornadoes in Italia. (Ci sono moltissimi in Oklahoma dove abito.) Dove è andato quel tornado dopo?

ytaba36 ha detto...

It was difficult to accept the news about the tornado, which I first saw on Facebook yesterday. Thank goodness there were no deaths this time. People of your age (and older) would have memories of the one in 1970, and would have felt apprehensive when this one appeared.

Basta! enough from Mother Nature, for Venice, and Italy!

Alessandra ha detto...

Wow Fausto...pazzesco...
Bella foto.
Grazie sempre per tutti i tuoi splendidi articoli.

Nathanaëlle ha detto...

Bonjour Fausto,

J'ai vu la tornade aux infos de la télé, c'est impressionnant, j'ai eu peur pour la belle Venise !

Belle soirée,

Nathanaëlle

Sergio ha detto...

Gli alberi caduti a S.Elena non sono solo "alcuni"; quelli abbattuti sono oltre 40 e molti altri sono da abbattere perché pericolosi.
Alla Certosa parlano di circa 1000 piante, fra alberi e arbusti, sia vecchi che di recente piantumazione.
La fortuna è che i danni sono solo materiali.

Anonimo ha detto...

Per fortuna è andata molto meglio che nel 1970! Purtroppo con i cambiamenti climatici degli ultimi anni, gli esperti dicono che questi fenomeni possono diventare assai più frequenti anche da noi. Ciao Fausto e come al solito grazie.

Fausto ha detto...

Silvano: I danni sono stati davvero ingenti, si stima dai 7 ai 10 milioni di euro, ma per fortuna non ci sono state vittime. E di questi tempi non è cosa di poco conto.
Buona giornata.

Laura: La tromba d'aria del 1970 fu ben più devastante e venne pagato un caro prezzo in termine di vite umane. Entrambi comunque sono dei tragici eventi che a Venezia non si possono dimenticare.
Ciao.

Emma Reese: Purtroppo, anche se raramente, ci sono dei tornado anche in Italia. Il tornado poi ha terminato la sua corsa distruttrice vicino ad Eraclea.
Buona giornata.

Yvonne: Mother Nature please leave Venice in peace!
Kind regards.

Alessandra: E' stato un evento spaventoso che spero non abbia a ripetersi. Grazie per i complimenti.
Ciao.

Nathanaelle: Heureusement, le patrimoine artistique de Venise n'a pas été endommagé. Mais certaines îles de la lagune n'ont pas été aussi chanceuses.
Bonne journée.

Sergio: Ho visto la tromba d'aria di persona e ti posso garantire che rispetto a quello che mi immaginavo i danni sono stati estremamente limitati. Il cono del tornado era enorme. Che non ci siano state vittime è stata davvero una fortuna.
Ciao.

Anonimo: Non so se si possa abbinare questo evento con il cambiamento climatico. Tuttavia il percorso del tornado è stato davvero molto simile a quello del 1970.
Buona giornata.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails