martedì 21 settembre 2010

Giorgione a Palazzo Grimani


Giorgione a Palazzo Grimani è una mostra che si tiene a Venezia in onore del grande pittore di Castelfranco Veneto. L'esibizione di alcuni tra i più noti dipinti di Giorgione si svolge all'interno di Palazzo Grimani, che è rimasto chiuso per decenni, quindi comprato dallo Stato 30 anni fa, e infine restituito alla città dopo un lungo intervento di restauro. Palazzo Grimani fu di proprietà del patriarca di Aquileia, Giovanni Grimani, che ne curò personalmente la notevole architettura interna intorno alla metà del '500 in contrasto con la sobrietà delle facciate dell'edificio (che sono probabilmente opera del Sanmicheli). La mostra Giorgione a Palazzo Grimani offre l'occasione per vedere assieme tre capolavori del maestro: La Vecchia, La Nuda (parte di un affresco che si trovava sulla facciata sul Canal Grande del Fontego dei Tedeschi) e la celeberrima tela La Tempesta, tra i capolavori pittorici del cinquecento a Venezia. Questi tre dipinti normalmente sono esposti alle Gallerie dell'Accademia. Nel prezzo del biglietto (9 euro intero, 7 euro ridotto) è compresa anche la visita al Palazzo Grimani. L'orario di apertura è tutti i giorni dalle 9,00 alle 19,00. Nelle foto vediamo una indicazione verso la mostra, l'ingresso a Palazzo Grimani, il cortile con il vaso di una pianta ricoperta di carta da pacchi (per non far vedere la mancanza della vera da pozzo, rubata non si sa quando), uno dei porticati ed infine la facciata di Palazzo Grimani con una porta sull'acqua in Rio di San Severo. Le fermate del vaporetto più vicine per arrivare a Palazzo Grimani (che si trova oltre Campo Santa Maria Formosa, lungo la prima laterale di Ruga Giuffa) sono S. Zaccaria e Rialto (linee 1 e 2). La mostra Giorgione a Palazzo Grimani rimarrà aperta fino al 10 ottobre 2010.







11 commenti:

iRiMiKi ha detto...

Ho notato nella foto che sopra il portico d'ingresso è stato posizionato un cartellone che riproduce un frammento del quadro La Tempesta, la saetta. Bella idea! Ho già visto questa magnifica mostra a Castelfranco, ma vorrei andarci comunque, anche per visitare il Palazzo Grimani.

Album vénitien ha detto...

J'ai visité le palazzo au début du mois de septembre. Il est très imposant et certains plafonds sont magnifiques! Bien sûr les tableaux de Giorgione sont très beaux mais un peu isolés, je trouve.
C'est amusant de s'asseoir sur des sièges en papier! Ouf, ils ont tenu le coup !!

Oscar ha detto...

Purtroppo, per quel che ne so, quella che hai visto non è una vera da pozzo "incartata", ma un vaso da fiori. Ho visitato il palazzo e, appena entrato nel cortile, ho subito notato la presenza di un coperchio metallico posto nel punto in cui, un tempo, c'era la vera da pozzo. Ho chiesto dove fosse l'originale, spiegando prima cosa fosse realmente una vera da pozzo, ma nessuno è stato in grado di fornirmi informazioni plausibili in proposito.
Se sai dirmi dove è te ne saro' grato. Ciao

Fausto ha detto...

Irina: Allora credo che i lettori del blog che saranno a Venezia in questo periodo non dovrebbero lasciarsi sfuggire l'occasione di visitare la mostra su Giorgione e Palazzo Grimani.
Buona serata.

Danielle: Je pense qu'il vaut la peine de redécouvrir ce magnifique palais à Venise, qui a été maintenu fermé pendant trop longtemps et enfin est à la disposition du public.
A bientôt.

Oscar: Confermo quanto dici nel tuo commento, quella in centro del cortile di Palazzo Grimani è una pianta, non una vera da pozzo. Per ottenere informazioni al riguardo ho contattato il mio amico che di soprannome fa "Signore dei Pozzi", che è uno dei massimi esperti a Venezia per quanto riguarda le vere da pozzo. Egli mi ha detto che la vera da pozzo è stata rubata, senza tanti giri di parole, e che la Salvaguardia ne è a conoscenza. Non è dato di sapere quando, ne tanto meno chi ha sottratto indebitamente quella vera da pozzo rimanendo impunito. Insomma un ennesimo sfregio alla città che si è vista sottrarre un altro pezzo di storia e di architettura minore.
Ciao.

Oscar ha detto...

Grazie a te e al "Signore dei pozzi". Non lo conosco di persona, ma non lo ho piu' dimenticato da quanto tu lo hai descritto in quel post.
Un giorno me lo devi far conoscere. Ci conto. Ciao

Yvonne ha detto...

Fausto, when you next speak to "Signore dei Pozzi", will you please ask him about the magnificent vera da pozzo that can be seen through in a courtyard of a government building on Lista Spagna? They would not allow me to enter, to look at it, so I could only admire it from the street!

The building is on the left hand side as you walk from the train station toward Campo S Geremia.

Grazie!

Fausto ha detto...

Oscar: Un giorno te lo farò incontrare, sembra che abbiate una passione in comune! Per metterci d'accordo (devo prima verificare anche la sua disponibilità, naturalmente) puoi trovare la mia e-mail ed il numero di telefono sul sito ufficiale di Alloggi Barbaria.
Ciao.

Yvonne: I will ask to "Signore dei Pozzi" about this beautiful vera da pozzo. In the near future I will nonetheless attempt to enter in the courtyard of Palazzo Sheriman to take some photos for you.
Kind regards.

Yvonne ha detto...

Thank you, Fausto, and I hope you can talk your way into that building. I have confidence you will succeed.

Fausto ha detto...

Yvonne: I hope you're right. As always I will give all to get inside that courtyard.
Kind regards.

Michelaise ha detto...

Comme je regrettais de ne pouvoir visiter cette exposition car je ne viens à Venise que fin octobre, Alter (mon tendre et cher !) m'a fait remarquer, ainsi que tu le dis, que les trois toiles sont à l'Académie et que nous les avons déjà vues moultes fois... cependant, il est certainement intéressant de pouvoir visiter par la même occasion le Palazzo Grimani et j'espère qu'une autre exposition s'y tiendra bientôt.

Fausto ha detto...

Michelaise: Je suis sûr que vous aurez une autre occasion de visiter le Palazzo Grimani. Maintenant, heureusement, ce bâtiment a été restauré et est de retour à la propriété de la ville.
A bientôt.

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails